Most Popular

The Best Ways To Save your Funds When Hiring Packers Movers in India
Whenever you choose to proceedderived from one of spot for a yet another you'll need a new packers and moversaid. ... ...






ASIA/INDIA - Appello dei leader religiosi: "Stop alla violenza mirata sulle minoranze"

Rated: , 0 Comments
Total hits: 41
Posted on: 02/23/18
Bhopal - "Urge fermare le violenze mirate contro i cristiani": Ŕ l'appello rivolto dai leader cristiani al primo ministro del Madhya Pradesh, Shivraj Chauhan, e a tutti i leader politici indiani. Come appreso dall'Agenzia Fides, l'appello Ŕ stato lanciato durante un seminario interreligioso tenutosi nei giorni scorsi a Bhopal, nel Madhya Pradesh, India centrale, incentrato sul tema della pace e dell'armonia nazionale, cui hanno preso parte leader ind¨, cristiani, musulmani e di altre religioni.
I leader presenti hanno ricordato l'alto numero di episodi di violenza avvenuti contro la comunitÓ cristiana nel paese nel 2017, in particolare nello stato del Madhya Pradesh. Secondo un rapporto inviato a Fides dalla organizzazione cristiana “Evangelical Fellowship of India" , il 2017 Ŕ stato uno degli anni pi¨ traumatici per i cristiani in India, riportando almeno 351 casi di violenza nel corso dell'anno. E si tratta, secondo l'Efi, solo degli incidenti denunciati.
Allarmati per l'enorme numero di episodi di violenza contro le minoranze religiose nel 2017, i leader religiosi hanno chiesto al governo di "intraprendere azioni rigorose e urgenti contro i gruppi responsabili di tale caos”. Il leder induista Acharya Maharaj e quello musulmano Shahar Quazi Mohammad Ishrat Ali hanno denunciato “forze estremiste che prendono di mira i cristiani e altri gruppi vulnerabili”. Il Vescovo di Indore, mons Chacko Thottumarickal ha presentato un Memorandum, cofirmato da tutti gli altri leader, da sottoporre ai capi politici del Madhya Pradesh e anche a livello federale.
Il Memorandum, pervenuto a Fides, elenca incidenti come: detenzione di bambini con il pretesto di frenare le conversioni; irruzione di militanti induisti alle riunioni di preghiera; violenze gratuite sui credenti. Il tutto con crescente coinvolgimento della polizia in tali azioni.
Secondo l'All India Catholic Union , “in vari stati dell'India, come il Madhya Pradesh, alcune leggi denominate 'leggi sulla libertÓ di religione' sono abitualmente usate come scudo per disturbare o compiere abusi sulle comunitÓ minoritarie. Queste leggi devono essere abrogate”.
Lancy D. Cunha, Presidente nazionale dell'AICU, rimarca a Fides: “Critichiamo il crescente abuso di simboli religiosi nel discorso politico e invitiamo i capi religiosi a educare le loro comunitÓ e i cittadini a rafforzare le tradizioni democratiche, compresa la libertÓ religiosa e i diritti umani, la libera partecipazione alle elezioni, l'etica nella politica, e a non incitare alla violenza o a polarizzare la societÓ”. L’AICU - il pi¨ grande e antico movimento di laici cristiani nel paese - si dice “profondamente preoccupata per il fallimento del governo nel condannare e contenere le minacce alla libertÓ di espressione nel paese” e ribadisce il suo impegno “nel difendere i diritti dei dalit e dei tribali, specialmente quelli che professano la fede cristiana".

>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment
 

Login


Username:
Password:

forgotten password?